Maggio 28

21 comments

Ascolti i segnali del tuo corpo? – Futuro Primitivo – Episodio 2

By Massimo Mondini

Maggio 28, 2013


[vc_row][vc_column width=”1/6″][vc_single_image image=”4619″ img_size=”full” alignment=”center” image_hovers=”false”][/vc_column][vc_column width=”2/3″][vc_column_text]In questa seconda puntata di Futuro Primitivo vediamo i segnali con cui il corpo ci comunica quando dobbiamo cambiare qualcosa per la nostra salute.

  • Essere sovrappeso (o sottopeso) non è normale, ma non per i motivi che dicono le riviste.
  • Perché il mal di schiena è così diffuso.
  • Perché sostenere che un po’ di tacco faccia bene è un grande errore.
  • I messaggi della pelle: perché essere schiavi delle creme può essere un problema.
  • Gli occhiali da sole proteggono o fanno ammalare gli occhi?

[/vc_column_text][vc_video link=”https://youtu.be/Rzwnz9Hb5Os” align=”center”][vc_column_text]Qual è la TUA opinione ed esperienza su questi argomenti? Commenta e discutiamone insieme.[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]

Massimo Mondini

About the author

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

  1. Il lavoro mi stressa aumento, in ferie o riposo li perdo. Il problema è che i giorni di lavoro sono troppi….. 🙂 interessanti i primi 2, vedremo i prossimi 5….

  2. Ciao Massimo! Complimenti per questo progetto, molto interessante:)
    Volevo chiederti un approfondimento sul discorso occhi-esposizione al sole.
    In questi giorni ho letto un piccolo testo (Powerful Spleep- di K. Postawski) che parla dell’importanza di esporsi alla luce solare, al fine di regolare la temperatura del corpo/ i cicli circadiani/ la produzione di melatonina; tutto ciò per migliorare la qualità del sonno.
    Cosa ne pensi?
    Visto che è importante la quantità di luce che entra dagli occhi, dovremmo cercare di abituarci a guardare in direzione del sole (ovviamente senza guardarlo direttamente)?Dobbiamo esporre direttamente gli occhi verso la luce solare?
    Oppure è sufficiente stare all’ombra di un albero in una giornata soleggiata?
    Saluti!

  3. Ciao Massimo

    i tuoi video sono davvero fatti bene e danno sempre fantastici consigli 🙂
    in uno dei tuoi video potresti dare le giuste direttive su come fare in maniera corretta le addominali senza danneggiare la colonna vertebrale.
    Ho sentito dire che la posizione migliore è quella di avere tutto il Busto steso per terra e fare gli esercizi effettuando i movimenti esclusivamente con le gambe, tu che mi consigli in merito a ciò ?

    1. Ciao Vito,
      grazie mille per l’apprezzamento.
      Per quel che riguarda la tua domanda ti voglio dare la mia risposta più sincera, anche se so che a molti non piacerà 🙂
      A mio modesto parere non c’è un modo corretto di “fare gli addominali”.
      Perchè non ha assolutamente senso “fare gli addominali”!
      Non trovi assurdo che un adulto (o anche un ragazzo) perda del tempo e dell’energia facendo gli addominali??
      Ovviamente ci sono delle eccezioni: 1) Sse stai facendo un percorso di fisioterapia dove è assolutamente necessario stimolare l’addome in quel modo e il tuo fisioterapista non trova esercizi più funzionali.
      2) Se sei un atleta che non riesce a stimolare abbastanza l’addome con esercizi complessi e quindi hai una carenza di forza rispetto al resto del corpo.

      Per avere una muscolatura addominale forte, col tono giusto e coordinata è molto meglio dedicarsi ad esercizi più completi che non lavorino solo con gli addominali.

      1. Ciao Massimo,
        Mi sapresti fare degli esempi di esercizi completi che stimolino buona parte della muscolatura, addominali compresi?
        Io ho scoperto movimento arcaico da pochi giorni, sto cercando di capire in cosa consiste in pratica, e in particolar modo in cosa consiste l’attività fisica naturale e ancestrale che dovremmo tornare a praticare.
        Credo tu non intenda i vari sport (da quelli di squadra a quelli individuali che siano. Calcio, nuoto, atletica, basket, etc..).
        Quindi, a quale “regolare attività fisica” ti riferisci?
        Sono molto interessato all’argomento.

        Grazie per i contenuti che condividi con noi, e per l’eventuale risposta!

        1. Ciao Matteo,
          intendo proprio i gesti archetipici: saltare, arrampicare, lanciare e tutti quelli contenuti al quinto mese di Evoluzione Arcaica.
          Sono la base del nostro sviluppo motorio e psicomotorio e, per la mia esperienza, attivano delle risorse psicofisiche altrimenti molto difficili, se non impossibili, da recuperare.

    2. Ciao Vito, per esperienza personale confermo quello che dice Massimo. Da quando pratico il Movimento Arcaico non solo i miei addominali e tutto il mio corpo sta recuperando un buon tono, ma grazie alla stimolazione della nostra intelligenza ancestrale il mio corpo si muove in grande armonia, fluidità, forza, coordinazione, capacità di adattamento, resilienza, varietà motoria ecc.
      La stessa cosa sta succedendo alle persone che frequentano i miei corsi in palestra.

  4. Ciao Massimo, molto interessanti entrambi questi due podcast. Gli argomenti che tratti offrono tanti spunti. Alcuni non li avevo mai considerati dalla tua prospettiva e il farlo mi ha portato a riflessioni molto utili. Inoltre condivido la spiegazione che hai fornito in merito al discorso del peso corporeo troppo spesso considerato secondo canoni e convinzioni a dir poco errate. Attendo con interesse i prossimi podcast.
    Ciao

  5. Ciao Massimo!Hai detto delle cose bellissime che condivido in pieno.
    La penso esattamente come te,avrei potuto anticipare le tue parole,ogni tua frase,predico sempre queste cose alle persone che mi stanno vicino.
    Hai parlato di alimentazione,una cosa importantissima,forse la più importante per il benessere.Avere una ferrari ed alimentarla ad acqua è chiaro che non funziona bene.Stessa cosa il corpo umano.
    Mi permetto di segnalare nel commento il lavoro di una persona stupenda,che forse conosci,si chiamo Valdo Vaccaro.Non propone nessuna dieta strana ma cerca di divulgare nel suo campo come tu fai nel tuo,informazioni vere,che esistono da migliaia di anni.Spiega quello che l’uomo dovrebbe mangiare,proprio perchè l’uomo è fatto per mangiare certe cose e non altre.Quello che hanno insegnato i grandi come Ippocrate e Pitagora.Il suo blog è questo : http://valdovaccaro.blogspot.it/
    Complimenti Massimo.
    Alessandro

  6. Ciao Massimo,
    sono perfettamente d’accordo con quello che dici, finalmente qualcuno ha il coraggio di affrontare questi temi. Quindi grazie, aspettiamo con interesse la prossima puntata.
    Condivido in pieno anche il commento di Cristiano, “catorci umani”.
    E’ ora di smettere di dire frasi tipo “non ho più l’età, più si va avanti con gli anni più aumentano i dolori, cosa posso farci….”
    Ancora troppa gente ha il focus sul sintomo invece che sulla causa.
    So che ci sono persone che invece hanno voglia di capire, di approfondire, di vivere una vita sana, e che sono capaci di prendersi la responsabilità per la propria salute. L’esempio deve venire da queste persone, non il contrario. 🙂

  7. Ciao Massimo,
    ti seguo da diverso tempo, seguo i tuoi esercizi, che trovo molto efficaci, ho molti tuoi cd, e mi verrebbe voglia di praticarli tutti, anche se un po’ per mancanza di tempo, un po’ per pigrizia a volte non faccio. Trovo molto interessante il progetto di “Futuro Primitivo”, perché potrebbe risolvere i problemi di molta gente. La cosa bella del tuo ambizioso progetto è che si propone di rendere concretamente il mondo migliore. Sono iscritto al movimento arcaico club, e sono sicuro che con i tuoi esercizi imparerò sempre di più a ritrovare i miei gesti primitivi.
    chiunque NON pratichi Movimento Arcaico dichiara automaticamente di assumersene la completa responsabilità!!!!!!

  8. Ciao Massimo, condivido una cosa in particolare che dici: bisogna uscire da questo stato di amnesia e aggiungo io, dobbiamo ritornare liberi!
    Liberi di stare bene gioire e sperimentare.
    Tutti “gli esperti” confezionano soluzioni a problemi è vero indicando la via esatta da percorrere, che poi magari non risolve in profondità i problemi.
    A mio avviso quello che bisogna fare sono delle esperienze, le nostre esperienze, siamo però stati condizionati a seguire la strada dell’auto sabotaggio, per poi seguire la strada di privandoci dei nostri cinque sensi.
    Secondo me la parola chiave è sperimentare o risperimentare….

    1. Ciao Salvatore,
      grazie del tuo intervento!
      Fortunatamente non tutti sono condizionati all’autosabotaggio e sfortunatamente non tutti sanno sperimentare senza cadere continuamente in schemi predisposti. Ai corsi di Movimento Arcaico è una cosa che vedo in continuazione, per fortuna si risolve velocemente 🙂

  9. Ti do pienamente ragione! Massimo avrei una domanda da farti, appena mi sveglio per quanto mi sento stanco farei retro-front, e l’entusiasmo generale per fare le cose negli ultimi due anni è peggiorato drasticamente. Non penso sia un attacco di pigrizia. Tu cosa ne pensi?

    1. Ciao Alfredo,
      solitamente se si è stanchi al risveglio (escludendo patologie) i problemi sono riconducibili a tre cattivi compagni di letto:

      a) Digestione laboriosa. Quindi mangia meno, prima, e cibi molto digeribili.

      b) Pensieri/emozioni che non hai elaborato correttamente durante il giorno e che sfruttano l’attività notturna del cervello per evolversi. Quindi utilizza delle tecniche appropriate durante il giorno e preparati al sonno con un esercizio di relax mentale, per almeno un mese.

      c) Tensioni muscolari. Quindi durante il giorno ci vuole un po’ di attività fisica fatta benee e la sera fai dei movimenti per riequilibrare il tono muscolare e prepararlo al sonno Questo è un aspetto sottovalutato ma importantissimo.

  10. Hai perfettamente ragione Massimo: occorre cambiare mentalità ed avere il coraggio di ascoltare di più i segnali del corpo, fregandosene dei messaggi pubblicitari, che ovviamente fanno gli interessi dei produttori, più che i nostri !!! . Cerco di fare questo lavoro da mesi , per esempio lasciando al corpo la scelta degli orari in cui nutrirsi o dei cibi migliori , oppure cercando di capire di cosa ha più bisogno per stare bene in un dato momento. Devo dire che mi trovo benissimo e in pace con me stessa!

  11. Ciao Massimo, condivido tutto quello che sostieni nel video, si ascolto i segnali che il corpo mi dà, tanto che circa tre anni fa ho cambiato alimentazione e stile di vita risolvendo quasi tutti i problemi che avevo tranne quello dei dolori articolari tanto da mettere in dubbio la validità dell’alimentazione che è di tipo macrobiotico (Mario Pianesi).
    Continuo comunque ad ascoltarmi e seguirti per cercare di risolvere questo problema.

    Grazie e Buon Lavoro
    Savino

    1. Ciao Savino,
      premetto che la cucina stile Pianesi mi piace moltissimo dal punto di vista del palato e della digeribilità… io comunque non seguirei integralmente la macrobiotica.
      a presto!

  12. Ciao, da quello che dici, ho capito che sono in allarme totale, però poi non spieghi come effettuare il ” salto “. Che faccio resto in allarme?

    1. Ciao Rossella,
      ogni giorno ci sono centinaia di nuovi articoli/blog/siti web/libri che propongono la soluzione definitiva, la formula magica per sistemare tutto.
      Fai meditazione tre volte al giorno ripetendo il mantra, corri 4 volte la settimana, mangia ad ogni pasto il 45,3% di proteine, segui il protocollo Tabata, ecc, Ognuno pronto, dati scientifici alla mano, a dimostrarti che il suo metodo funziona dove invece gli altri falliscono.
      Quello che ho voluto fare qui (che è poi lo spirito di Futuro Primitivo) è vedere le cose sotto un’altra prospettiva: invece che pensare in termini di problemi/soluzioni re-impariamo semplicemente ad ascoltarci, ma davvero.
      In questo modo il nostro organismo non solo ci comunica quando c’è un problema, am ci comunica anche che strada seguire per evitare che il problema si verifichi. Nel video l’ho detto e ripetuto… proprio perchè è un messaggio difficile da cogliere la prima volta, infatti è l’opposto dei condizionamenti sociali chenon solo ci vendono la soluzione ma si preoccupano anche di crearci PRIMA il problema.
      Le soluzioni sono sempre quelle: alimentazione sana, movimento tutti i giorni e pensiero proattivo ed emozioni libere.
      Ognuno ci può arrivare come vuole, io propongo il Movimento Arcaico perchè è anche molto di più 🙂

      1. P.S. Come avevo scritto in fondo a tutte le pagine del sito:

        Attenzione: chiunque NON pratichi Movimento Arcaico dichiara automaticamente di assumersene la completa responsabilità

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}

Direct Your Visitors to a Clear Action at the Bottom of the Page

>