In questo primo episodio di Futuro Primitivo Massimo Mondini ci parla di:

  • Le pratiche estreme per modificare il corpo, come diete e bodybuilding, NON SONO NORMALI.
  • Perché ci ricordiamo del corpo solo quando abbiamo un problema?
  • Qual è il modo NATURALE e SANO per vedere e sentire il proprio corpo?
  • Perché viviamo il corpo come uno strumento di prestazione, competizione, estetica o seduzione?
  • Antidolorifici e varie pastiglie sono soluzioni INUTILI e DISTRUTTIVE: ecco i motivi.

Questo e molto altro nel primo episodio di Futuro Primitivo!

E tu cosa ne pensi? Lascia un commento.

52 commenti

  1. Buongiorno Massimo, ho trovato l’argomento molto interessante . Vorrei però capire meglio quali sono per te gli esercizi da fare per mantenere mente e corpo in efficenza positiva.
    Complimenti per l’iniziativa e speriamo che ci sia veramente una svolta mentale delle persone che si fanno condizionare dagli altri rovinandosi l’esistenza.

  2. Sempre stimolanti i tuoi video Massimo. Ho un la fortuna di abitare vicino ad un bosco e so bene cosa significa sentirsi a proprio agio con il proprio corpo facendo movimento, mantenendo la mente “sintonizzata”… mica come fare cyclette guardando la tv 😀

    Complimenti e buon weekend

    Alex

  3. mi spiace ma io corro solamente per il mio benessere e non mi confronto con nessuno, neanche con me stessa, faccio quello che riesco quel giorno per energia, forza e non da ultimo il tempo che ho a disposizione, se non posso faccio o non faccio. Io sono sempre stata burrosa (non obesa, ma leggermente in sovrappeso) ed ho sempre avuto un’altissima autostima di me, peraltro corrisposta da chi mi conosce…x quanto mi riguarda sono paranoie….sono seghe mentali

  4. Bellissimo lavoro (come al solito). Ti volevo chiedere, Caro Massimo, di parlarci un po’ di più su questo tuo progetto (futuro primitivo). In che cosa consiste? a chi si rivolge? Con quale cadenza usciranno i video? In che cosa si differenzia rispetto a Evoluzione Arcaica (percorso che io, come sai, ho fatto tutto con ENORMI BENEFICI
    Ciao. auguri e grazie.

    • Ciao Cesare,
      grazie per i complimenti 🙂
      Futuro Primitivo lo scoprirete di volta in volta; quello che posso dirti ora è che è un progetto di discussione su alcuni temi centrali della nostra vita, senza la pretesa di dare risposte definitive ma tentando di affrontarli da una prospettiva sicuramente diversa. Cercando riflessioni, rivoluzioni ed evoluzioni del pensiero.
      Ci saranno anche interviste a persone di grandissimo spessore, assolutamente fuori dagli schemi, e altro 🙂

  5. Grandioso Massimo!!! non finisci mai di stupirmi… prima mi hai folgorata con i tuoi esercizi alla Settimana Arcaica, ora mi colpisci anche nella scelta delle parole: Futuro Primitivo… veramente intrigante…

  6. Ciao Massimo, ho una domanda: perchè se il detto dice “mens sana in corpore sano” la figura del cervellone classica-moderna non trasmette poi tanto l’idea di un corpo sano? o meglio forse la domanda giusta è da quando si è instaurata questa figura

    • Ciao Elettra,
      in realtà “Mens sana in corpore sano” è un detto completamente travisato. Nel contesto infatti si capisce subito come l’autore intenda tutt’altro. Anni fa avevo scritto un articolo proprio su questa cosa (che poi era stato ripreso da altri sia su internet sia su un paio di riviste del settore).
      Il detto completo è “Orandum est ut sit mens sana in corpore sano” che traduco molto liberamente in linguaggio moderno giusto per fare inorridire i latinisti ” C’è da pregare che ci sia una mente a posto in quel fisico da copertina” 🙂
      Comunque per tornare all atua domanda direi che non è necessariamente così: ci sono persone dedite alla ricerca pura, allo studio e all’intelletto che amano fare movimento e stare bene fisicamente.

      • Concordo con Massimo, e mi piacerebbe contribuire per togliere quest’etichetta.
        Uno dei mei mentori è Richard Feyman, fisico teorico e percussionista, puoi vedere dei suoi video di magnifica divulgazione scientifica e un sorriso sincero sul volto.
        Altri esempi viventi sono Michio Kaku o Brian Green, Leonardo Da Vinci e fra i meno recenti.

        Sicuramente gli stereotipi di cui i media ne son pieni non hanno una grande intelligenza e connessione corporale, gli auguro di godere del loro corpo in allegria.

  7. Grazie Massimo per queste riflessioni: penso soprattutto alle ragazze a cui sono proposte indossatrici anoressiche come modelli da imitare , mentre dai mezzi di comunicazione arriva incessante l’invito ad assumere cibi, bevande e merendine varie, di questo o quel produttore. Mi pare qualcosa di schizofrenico!
    Poi mi ha colpito la tua definizione di corpo come ” generatore di piacere ” , e non fonte di problemi e dolore.
    Cercherò di vederlo sotto questa luce, da ora in poi:)

    • Ciao Gabri,
      non si tratta di “cercare di vedere” ma di rendersi conto che è così… e che le altre visioni sono state imposte da un sistema culturale che ha fatto di tutto per limitare la libertà dellepersone, depotenziandole, impaurendole, togliendo le sicurezze di base e “allontanandoti” da tutto cioè che è tuo per diritto di nascita, come appunto il corpo.

  8. grazie Massimo
    sono perfettamente d’accordo, il nostro corpo è molto più interessante di quanto ci viene proposto; è importante viverlo così e far fare esperienza ai bambini e agli adolescenti di questo modo più arricchente di vivere.

  9. Ciao Massimo, bellissimo video. Se puoi chiarirmi una cosa,quindi possiamo proporti tematiche o farti domande e tu ci rispondi in questa serie di video? O c’è un forum per discutere?

  10. Ciao Massimo,
    complimenti per l’idea di fare questo podcast anche perché stai offrendo la tua esperienza e competenza in modo totalmente gratuito (vedrai che ritorno avrai in tutti i campi della tua vita), alle persone che desiderano uscire dagli schemi in cui si sono imbottigliati.
    Molto interessante questo episodio soprattutto il concetto di “corpo come generatore di piacere, che mi trova d’accordo in quanto è una conferma di come intendo anch’io il mio corpo.
    Ottima anche la scelta della durata dell’episodio di non andare oltre i 30 minuti.
    Sto già aspettando il prossimo.
    Bravo!
    Federico

  11. Ottima iniziativa!
    Il tuo punto di vista mi piace molto cosi come il tuo lavoro.
    Mi auguro che sempre piu’ persone possano ascoltare il tuo messaggio.

    Un Saluto,
    George Luis

  12. Ciao Massimo, apprezzo tantissimo quello che stai facendo perchè in questo mondo c’è un bisogno disperato di capirne qualcosa in più, che sia vero e non indotto dagli interessi commerciali che ti portano ad ingurgitare la “pasticca” che ti risolve il problema del momento. Lo dico perchè per me è sempre stato così, ora è troppo tardi per rimediare, se avessi avuto prima una conoscenza più approfondita del mio corpo, non sarei ridotta come sono.
    Ti racconto queste cose per essere un esempio di cosa si può arrivare seguendo la via più facile per tacitare il corpo quando ha un problema, giusto per metterlo a tacere e poter continuare le nostre attività.
    Ora ho 65 anni, sono malata di una malattia grave, incurabile e inguaribile, soffro terribilmente e non ci sono più rimedi per questo sto seguendo tutto ciò che può aiutarmi a capire il mio corpo.
    Ho capito che il corpo è un involucro che contiene la nostra parte più profonda, una macchina magnifica, perfetta, se non siamo noi a distruggerla. Fai bene a parlare di questo argomento, la gente deve capire che “quando il corpo diventa il tuo peggior nemico…” è troppo tardi per qualsiasi cosa e le sofferenze che dovremo sopportare saranno terribili. Non roviniamo il nostro corpo, informiamoci, leggiamo ed impariamo, in modo che esso ci possa accompagnare fino alla fine dei nostri giorni adempiendo al compito che gli è stato assegnato.
    Grazie Massimo, continua a parlare di questo, anche se qualcuno ti dirà che è inutile e non serve, non è vero…
    Ciao

    • Grazie tantissimo per la tua testimonianza e soprattutto per la tua saggezza che viene dall’esperienza diretta.
      La prima riflessione che mi viene in mente è che magari c’è qualcuno che ti può aiutare. Il Movimento Arcaico NON è una terapia ma conosco persone estremamente preparate in ambito terapeutico, forse ti posso consigliare qualcuno che, anche di fronte all’inguaribile, ti può dare una mano a vivere meglio.

  13. Ciao Massimo e grazie, non ho dei gran commenti da fare se non che dirti che
    è ciò al quale sono arrivata attraverso laborioso cammino……soprattutto riuscire a liberarsi da nozioni,imposizioni, pubblicità, minacce religiose e così via…..ma con tanta volontà ci si libera e allora si vive sereni e si apprezza tutto
    ciò che è dentro e fuori di noi…la vera felicità sta nell’uso equilibrato di tutto!!

  14. Condivido pienamente! La cultura occidentale è satura di condizionamenti e pregiudizi che portano ai risultati di malessere che vediamo dappertutto. Per questo molte persone cercano una strada “altra” per stare bene ma spesso è una ricerca a tentoni, in genere quando si è già in presenza di problemi. Un esempio: le ore di “educazione fisica” svolte nelle scuole perchè non sono intese proprio come EDUCAZIONE a conoscere ed ascoltare il proprio FISICO/CORPO?????

    • Ciao Cristina,
      purtroppo anche la cultura orientale è altrettanto satura di condizionamenti e pregiudizi. Il punto non è oriente o occidente. So che spesso si dice “occidente” intendendo il “primo mondo” per non utilizzare un termine non troppo corretto in quanto intrinsecamente gerarchico 🙂

      L’educazione fisica nelle scuole è in larga parte una tragedia. Sicuramente c’è qualche prof. che ha le capacità si impegna a fondo per trasmettere ai ragazzi qualcosa di così importante,m ma purtroppo molti altri non ci pensano nemmeno.

  15. Sono completamente allineata sulla visione del corpo come generatore di piacere, energia, creatività e nell’espressione di sè stessi.

    Mi è un po’ pesato ascoltare la prima parte, ammetto è ciò che accade giornalmente e posso confermare a livello globale in diverse culture, e ammetto che mi rattrista un po’ sentir qualcuno chiedersi come fare per sentir piacere dal proprio corpo. Vediamo di rendere questi cliché mediatici sempre meno ovvii e mettiamo l’attenzione sulle meraviglie che il corpo offre.

    Abbracci 🙂

  16. … e per chi come me ha un problema fisico (gamba sinistra più corta di quasi 10 cm. e in più la tibia non si è calficicata _psuedoartrosi infetta_)dovuto ad incidente sul lavoro ?

      • Ciao Massimo , ti chiedo scusa se ho messo tutto questo tempo nel risponderti , leggo le mail sempre dall’ufficio ed ho lo streaming ed i social network bloccati (per ovvie ragioni di lavoro) e a casa il pc lo condivido con mia moglie . La domanda l’ho fatta solo per cercare di capire cosa diceva il video ( per le ragioni di cui sopra) e perchè come hai capito mi sento un pò limitato dalla mia nuova condizione fisica , ma guardando(finalmente) il video mi sono risposto da solo . Faccio del moto con la mia fida bici e sono felice di questo , perchè mi fa sentire attivo e in pace ed in più sono vegetariano e animalista (ovviamente ) . Ti ringrazio per quello che fai per noi tutti e ti saluto augandoti una felice serata . Ci vediamo al prossimo video … anzi ci scriviamo . Beppe

  17. Ho un’amica che è iscritta e partecipa ai vostri corsi e che da un po’ mi parla di questo ” movimento” e devo dire che la cosa mi interessa. Ora, non so se parteciperò attivamente ma di sicuro seguirò molto attentamente i tuoi video.
    Amo tantissimo la natura : la montagna, i boschi, il mare ecc.e provo un’ immenso piacere ogni volta che ne sono a contatto ma, anche se non mi pongo il problema di raggiungere la vetta in tot ore, mi sento comunque un po’ condizionata dal fatto che altri arrivano prima o che mi aspettano . Premetto che non sono giovanissima e che mi accorgo di avere dei limiti che uso come scusa dicendo” Non ho più l’età, una volta ce la facevo” ma non mollo perchè mi fa stare bene anche psicologicamente. Spero di essere sulla buona strada per seguire i tuoi insegnamenti. Ciao e grazie

  18. Ciao Massimo,
    Complimenti per l’iniziativa. Purtroppo le tue osservazioni mi giungono tardi, avrei voluto ascoltarle prima.
    Sei mesi fa, spinta dalla fretta di ottenere risultati posturali, mi sono procurata un grave strappo muscolare nel tentativo di aumentare la massa muscolare. Ho cambiato 2 centri di fisioterapia ma non riesco a guarire: tra l’altro hanno teorie opposte sulla rieducazione, c’è chi dice di fare contrazioni isometriche, chi stretching, chi avrà ragione? Intanto sono messa così male che non riesco più a fare neanche la Zaryadka…
    So che non è il tuo ambito, ma spero tu possa darmi qualche consiglio utile. grazie.

  19. Caro Massimo, bellissimo video, grazie. Interessante soprattutto quando parli del corpo come piacere … Il piacere di sentirsi mentre si cammina in un bosco, mentre si nuota nel mare, il piacere di una pratica di yoga o di taichuchuan, la consapevolezza di qualsiasi movimento, la presenza.
    Grazie ancora Massimo e aspettando il prossimo video, un caro saluto

  20. Ciao Massimo, mi permetto una critica costruttiva: l’argomento è di sicuro interesse ma in 22 minuti di video parli di decine di concetti senza che si capisca mai, neanche per un secondo, cosa proponi. Credo che la concretezza di un’idea alternativa a tutto ciò che giustamente dichiari poco corretto nelle abitudine dell’uomo, sia il punto di partenza fondamentale per ottenere attenzione e consensi. Se mi avessi fatto degli esempi anche rapidi di cosa si può fare per cambiare o migliorare determinate abitudini motorie forse avrei capito almeno il presupposto da cui parte il movimento arcaico..

    • Ciao Fabio,
      le critiche sono sempre benvenute, anzi ti ringrazio perchè mi dai modo di chiarire una cosa importante: Futuro Primitivo NON ha minimamente la funzione di spiegare che cos’è il Movimento Arcaico. Per quello ho girato altri video che ho messo in regalo sul sito come ad esempio quello che si trova alla fine di questa pagina:

      https://movimentoarcaico.mystagingwebsite.com/cosa-e/

      In Futuro Primitivo la cosa che propongo è capire e, attraverso la presa di coscienza, depotenziare i violenti condizionamenti a cui siamo stati esposti.

      Di concretezza poi ne abbiamo a mucchi 🙂
      Ci sono i gruppi di pratica, i corsi su temi specifici, i corsi introduttivi, la formazione a distanza…. tanto CONCRETISSIMO materiale per tutti.

  21. Ciao Massimo, complimenti per il tuo progetto! Condivido appieno la tua filosofia tant’è che lavoro con le donne proprio per scardinare e rompere tutte quelle “gabbie mentali” sul corpo, che la nostra società vede a mio avviso come oggetto da decorare e perfezionare (l’ossessione della perfezione) o qualcosa da negare e trascurare..o al massimo considerare solo se c’è u problema! La maggior parte delle donne con cui lavoro ha problemi con lo specchio e l’immagine corporea…di conseguenza si perde compeltamente la saggezza che viene dal nostro migliore amico, il corpo! COmplimenti ancora, appena riaprirai le iscrizioni di Movimento arcaico avvisami che voglio esserci perchè mi interessa conoscere questo tuo approccio legato al movimento fisico! un saluto, lisa

  22. Ciao Massimo, ho visto il tuo video e l’ho trovato molto interessante, anche se sono cose ceh penso da sempre. Mi farebbe molto piacere approfondire il movimento arcaico. Io pratico movimento rigeneratore. Lo conosci? Da quello che ho letto mi sembra che potrebbero esserci dei punti in comune.

  23. Ciao Francesca,
    se intendi la scola di Tsuda, la conosco e in comune c’è ben poco… sia nei presupposti teorici sia nella pratica.
    Comunque è un autore che per molte cose apprezzo 🙂

  24. Ciao Massimo,

    Avevo intenzione di aspettare a scriverti ma a seguito del tuo vivace invito a lasciare un commento, lo faccio subito e molto volentieri.
    Ho ascoltato attentamente e sono molto interessato all’argomento da te trattato (olisticamente parlando), infatti presto ascoltero` anche gli altri Episodi. Aggiungo che condivido pienamente le tue idee.

    Colgo l’occasione per farti vivaci complimenti!!!…anche per l’ottima capacita` di espressione!!!

    Cordialmente

    Simone

  25. Grazie Massimo
    Sei Grande!
    Apprezzo molto il tuo lavoro…mi piace il tuo approccio di ritorno all’originalita’

    ho gia’ conosciuto il movimento arcaico attraverso Milena Merletti che ha ffato un workshop in salento qualche giorno fa!…

    Che DIO benedica te e il tuo Lavoro…TI AMO

    GRAZIE!

  26. Grazie Massimo
    Sei Grande!
    Apprezzo molto il tuo lavoro…mi piace il tuo approccio di ritorno all’originalita’

    ho gia’ conosciuto il movimento arcaico attraverso Milena Merletti che ha ffato un workshop in salento qualche giorno fa!…

    Che DIO benedica te e il tuo Lavoro…TI AMO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Invia il commento