Giugno 23

10 comments

Società in transizione (parte 2) – Futuro Primitivo – Episodio 4

By Massimo Mondini

Giugno 23, 2013


[vc_row][vc_column width=”1/6″][vc_single_image image=”4619″ img_size=”full” alignment=”center” image_hovers=”false”][/vc_column][vc_column width=”2/3″][vc_column_text]

La quarta puntata di Futuro Primitivo, con la seconda parte dell’ intervista ad Ellen Bermann, cofondatrice del Movimento di Transizione in Italia.

  • Il problema della nostra politica: attraverso il voto deleghiamo il nostro potere personale. Un approccio diverso per recuperarlo
  • I sistemi tendono ad autopreservarsi, il bisogno di crearne di nuovi per rendere obsoleti quelli vecchi.
  • Anche noi nella stanza dei bottoni faremmo le stesse cose dei nostri politici?
  • Per l’essere umano i sistemi di potere attuale non sono naturali, decostruire per ricostruire.
  • La visione del lavoro in Italia e nel mondo come un martirio, questo è normale?
  • Il valore di un essere umano oltre al lavoro socialmente riconosciuto.

Gli argomenti affrontati nell’intervista ti sono interessati? Sei d’accordo o in disaccordo, vuoi aggiungere un contributo? Commenta il post e discutiamone insieme.

[/vc_column_text][vc_video link=”https://youtu.be/wyrF6GQAoVI” align=”center”][/vc_column][/vc_row]

Massimo Mondini

About the author

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

  1. Ciao Massimo,
    il sistema politico tende sì ad autopreservarsi, come dice Ellen nell’intervista, ma nel nostro paese è arrivato ad un punto vicinissimo all’implosione. La causa è la condizione gravissima in cui versa la nostra Italia che immobilizza la classe politica, portandola a scelte disperate, dopo un trentennio di immobilismo.
    Il futuro per il nostro paese è li che ci guarda, ma non vi è più possibilità di delega. Starà a noi come singoli cittadini riappropriarci della nostra libertà, della nostra dignità, ripristinando l’equilibrio dei veri valori della nostra esistenza. Questo implica il sacrificio della partecipazione attiva.
    Mi è piaciuto molto il concetto espresso nel video da Ellen sul pensiero di C.Eisenstein: offrire al mondo la propria perizia, la propria tecnica, il proprio saper fare, non vincolandolo al denaro, ma rapportandolo ad un interscambio con altri individui. Credo che questa crisi globale ci porterà presto a riscoprire formule di scambio, come il baratto, che coinvolgerà non soltanto beni materiali ed oggetti, ma investirà anche più nobili articoli “commerciali”. Buon lavoro. A presto.

  2. Grazie Massimo!
    Voglio semplicemente farti i complimenti, a te e ad Ellen.
    E’ sicuramente una bellissima intervista, in grado di dare molti spunti interessanti.
    Una curiosità: Se non sbaglio, Ellen ha detto che ci sono dei popoli con un sistema politico diverso dal nostro. Dove non c’è una organizzazione centrale imposta, ma è più collaborativa. Mi sapresti fare un esempio di queste civiltà o popoli? Son curioso di informarmi meglio e capire come funzionano.

    Grazie ancora, aspetto con impazienza il prossimo video! 🙂

  3. Grazie Massimo! Vedere questo video è stato rigenerante, sono in un momento della mia vita in cui quel che volevo fare da grande e quel che voglio essere da grande stanno prendendo le distanze,da una parte delusioni continue e dall’altra grandi soddisfazioni, piacere ed empatia sentirmi disorientata è all’ordine del giorno, c’è molto da cambiare o ancora meglio un nuovo sistema da installare 😉 GRAZIE

  4. Ciao Massimo,
    questo video cade proprio nel periodo giusto, dato che sto cercando di fare di una professione ciò che è la mia passione (e per cui ho studiato), lottando costantemente con la pressione che il sistema mi trasmette, come l’avere un guadagno sicuro e…di non vivere “di sogni”. Molte persone ti augurano ogni bene per “le tue passioni”, ma altre ti dicono quello che pensano, ossia “Ma come pensi di pagarti le cose se non hai un lavoro fisso?” o “Cosa credi di fare con il tuo hobby?”
    Dentro di me c’è una voce potente che mi dice che non devo accettare che sia “normale” fare qualcosa che non mi fa star bene pur di avere lo stipendio. Ha spesso prevalso, seppur mi sentivo completamente distante dal pensiero e dal vivere comune.
    Ora so che anche qualcun altro condivide queste idee.
    Grazie!! 🙂

  5. illuminante!magari vederli più spesso certi video,ascoltare questi consigli è un onore,perchè ci rinsalda le idee,ci sana l’anima,ci rinnova i valori più importanti.grazie come sempre e sentiti complimenti!

  6. Ciao, molto bello il finale dell’intervista, concordo in pieno con il discorso sulla politica. Il fatto è come fare a mantenere un punto di vista diverso ed agire di conseguenza quando tutti intorno a te si comportano da pecoroni? Da soli si può fare poco, ma se intorno a se non si trovano persone aperte a concetti nuovi?

  7. Ciao Massimo
    Come tu sai, ho completato con grande interesse (e devo dire, con molto profitto, nonostante la mia applicazione non assidua) l’intero ciclo di Evoluzione Arcaica.
    Ho trovato le tue proposte e tutto lì contenuto eccellente e soprattutto immediatamente funzionante.
    Nonostante io sia ad un buon livello di allenamento fisico praticando da quasi sempre arti marziali e allenamento funzionale, quello contenuto nelle varie uscite mi è stato (e mi è) utilissimo per migliorare una molteplicità di cose sia a livello fisico che psicologico. E di tutto ciò non posso che essertene sinceramente grato.

    Come sinceramente ti ho sempre detto tutto ciò, altrettanto sinceramente ti devo dire che fino ad ora (e specialmente le due ultime uscite) Futuro Primitivo non mi entusiasma più di tanto. Lo trovo molto fumoso e generico e i temi trattati li sento lontani da quanto ora mi interessa.
    Attenzione, non che “la società in transizione” per esempio non sia importante, anzi tutto il contrario…ma io sarei più interessato a un qualcosa tipo evoluzione arcaica, specialmente a livello mentale -psicologico (come ti ho già scritto, ho trovato magnifica l’unica uscita che direttamente si occupava di tali aspetti).
    Ciò non significa che non seguirò più i post ma che essi, almeno finora non parlano di cose che suscitano il mio interesse a breve scadenza.
    Ciao e grazie in ogni caso per la tua disponibilità.

    1. Ciao Cesare,
      mi fa molto piacere che tu abbia ottenuto tanti risultati positivi da Evoluzione Arcaica.
      Futuro Primitivo agisce su una logica completamente diversa quindi ci sta che possa interessarti molto meno.
      Tra l’altro sto sviluppando un percorso che lavora, sempre col Movimento Arcaico, principalmente sugli aspetti che definisci “mentali e psicologici” attivando le risorse per rivoluzionare lo stile di vita e le potenzialità (anche professionali, di tutti i partecipanti. Lo sto studiando insieme ad altri formatori (alcuni di altissimo livello) e a personaggi veramente interessanti 🙂
      Un assaggio sarà alla Settimana Arcaica di Agosto, dove vedremo come ogni persona si può auto-installare il software dell’autodisciplina ritagliandola sulle proprie esigenze, e altre belle cose.
      Comunque ti ringrazio tantissimo per i complimenti e per la critica costruttiva, che apprezzo molto e che mi stimola a rendere, se posso, ancora più interessanti le prossime uscite.

    2. Ciao Cesare,
      posso dire la stessa cosa anch’io su Evoluzione Arcaica e sui benefici che ho ottenuto.
      Non molto tempo fa ho capito una cosa, magari banale ma che mi ha cambiato profondamente e umilmente mi sento di condividerla: ero molto concentrato su di me e sul mio corpo, sul benessere psico fisico e su tutte le tecniche/esperienze che potevano migliore il mio wellness.
      Ho capito che la gioia più grande è condividere cio’ che conosci e sai ed essere vicino a chi, vicino a te, ha dei problemi.
      Mi alleno un pò meno ma mi ricavo del tempo da donare alle tante persone che sono in difficoltà, non solo economica.

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}

Direct Your Visitors to a Clear Action at the Bottom of the Page

>